Scuola:regolamento Trieste, diocesi,Crocifisso no discrimina

"Il Crocifisso non è solo il simbolo della Chiesa Cattolica ma dell'intera cultura europea occidentale e orientale", "non offende nessuno, anzi insegna a tutti il perdono e la non violenza". Esso "ovviamente non deve essere 'brandito' come segno di discriminazione, bensì di accoglienza e di conoscenza delle radici di un popolo nel quale si inseriscono per camminare con altri gruppi di cultura e religioni diverse". "Non è né corretto né giusto" dire che "l'uso di questo 'segno' identitativo - culturale dei popoli d'Europa è un abuso" quando lo si esibisce "nei luoghi educativi della Città". Lo scrive Mons. Ettore Malnati,vicario episcopale per laicato e cultura della diocesi di Trieste commentando la decisione del Comune di rimettere il crocifisso nelle scuole. Per don Malnati "è contrario al diritto della libertà religiosa" usare "il Crocifisso per discriminare". (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sgonico

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...